mercoledì 28 settembre 2016

DOMINO LETTERARIO • Recensione: Coco Chanel di Giulia Ottaviano


Buongiorno lettori, finalmente dopo un periodo di pausa torno con la rubrica del Domino Letterario! La mia scelta di questo mese è stato Coco Chanel di Giulia Ottaviano.

Uno dei primi libri che scaricai sul mio kobo (gratuitamente ma edito Rizzoli) e che ho trovato casualmente sfogliando tra i miei libri per collegarmi al libro del Blog delle lettrici compulsive che aveva scelto in precedenza.

 Coco Chanel 
di Giulia Ottaviano

Ludovica ha una nonna molto particolare. Nonna Betty, nonostante gli anni, è ancora elegantissima, attenta alle mode e curata nelvestirsi e truccarsi; ogni sera sembra pronta per una festa di gala. Betty era una stilista affermata, e la sua linea Rose Garden è sempre stata di altissimo livello. Ora, però, la nonna mostra evidenti segni di debolezza e un giorno, quando Ludovica entra in camera sua, la scambia per una figura del passato, forse un’altra stilista. La nipote non può tacere: riporta alla madre l’accaduto e le analisi mediche rivelano che la nonna è malata. Ludovica fatica ad accettare il cambiamento, vorrebbe fingere che tutto sia come prima. Rivuole la Betty agguerrita e impeccabile, che non può più tornare. Soltanto diverso tempo dopo scoprirà che la nonna le ha lasciato un dono, un regalo tutto per lei: un abito splendido ancora da realizzare.


In realtà si tratta di un racconto di poche pagine, ed è davvero molto difficile recensirlo! Tra le righe di questo breve racconto scorgono Ludovica e la sua elegantissima nonna Betty, che un tempo faceva la stilista. Due vite legati dai preziosi ricordi d'infanzia, ma purtroppo la malattia della nonna le sta negando anche questi. Personaggi belli ed interessanti così come la trama delicata ed affascinante, queste poche pagine sembrerebbero quasi un'introduzione ad un bel libro di cui ho fantasticato proseguire nelle vicende perchè tutto resta in sospeso. Per quanto riguarda il titolo ho trovato molti commenti negativi, sì ammetto che sia un po' fuorviante, si tratta infatti di una parola d'ordine che utilizzavano Ludovica e sua nonna, a mio parere però si ricollega comunque al vero personaggio della stilista proprio perchè è questo l'argomento su cui è centrata la storia troviamo inoltre una tenera scena che rappresenta le due protagoniste unite da questa parola! Mi sarebbe davvero piaciuto leggere un seguito di questa storia così carina, per niente banale e scritta bene a mio parere. Penso che leggerò comunque un libro scritto da questa autrice! 
E' come se qualcuno avesse alzato il volume del silenzio dentro la stanza.
Vi invito a seguire tutte le tappe di questo Domino Letterario di Settembre perchè troverete tanti titoli interessanti e di ispirazione! Ecco tutto il calendario, a presto!



16 commenti:

  1. Sembra carino, seppur breve e poiché è anche scaricabile gratuitamente credo che ne approfitterò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stato uno dei primi libri che avevo scaricato appena comprato il kobo ;) carino per testare un nuovo ereader!

      Elimina
  2. Non sembra male, però il fatto che dia la sensazione di qualcosa in sospeso non mi convince. Comunque non lo conoscevo, quindi grazie per la scoperta

    RispondiElimina
  3. Grazie a te ho scoperto un nuovo titolo e autrice :) Ma quello che mi frena è la questione del sospeso. Forse è troppo breve per contenere il necessario per soddisfare il lettore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stata una nuova scoperta anche per me, però ho fatto una ricerca sull'autrice e ho trovato un vero e proprio romanzo scritto da lei, voglio tentare ;)

      Elimina
  4. Vedo che ultimamente sono molto gettonati i racconti brevi, sembra che ci sia una sorta di moda anche tra i libri ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già! Però preferisco quelli più sostanziosi! ;)

      Elimina
  5. Grazie di avercene parlato, spero di poterlo leggere prossimamente!

    RispondiElimina
  6. Risposte
    1. Già, più che altro mi ha fatto fantasticare su come sarebbe potuto continuare :)

      Elimina
  7. Grazie mille per la recensione. Mi sembra adatto per intervallare libri magari più spessi e impegnativi ;-)

    RispondiElimina
  8. Bella recensione, sembra interessante!

    RispondiElimina

I tuoi commenti alimentano il mio blog! Sarò felice e curiosa di risponderti!